LE CALE DELL’ARGENTARIO

Tuffarsi in acque limpide

CALA DEL GESSO
Il primo tratto costiero, che arriva fino a Cala di Gesso, è costellato di ville e villette che, più o meno nascoste nella vegetazione, garantiscono l’esistenza dei sentieri per raggiungere la spiaggia. Proseguendo, la fiancata dell’Argentario diventa sempre più scoscesa, rendendo veramente difficile raggiungere il mare da terra. Se al contrario vi trovate in barca, potrete gustarvi fino in fondo questi luoghi dove, di solito, non ci sono molte persone.

Per raggiungerlo: giunti al Km 5+900 della Via Panoramica (Strada Provinciale 65) di Porto Santo Stefano, imboccare sulla destra la strada asfaltata (come Cala del Bove) che dopo un breve tratto (350 metri circa) giunge a un cancello. Da qui s’imbocca un viottolo pedonale abbastanza impegnativo che in circa 15 minuti conduce alla spiaggia.

CALA DEL BOVE
Si tratta di una cala di ghiaia e sassi che prende il suo nome dalla presenza, intorno agli anni ’50 del “bue marino”, ovvero la foca monaca (Monachus monachus). La spiaggia è un vero paradiso per gli amanti delle immersioni, i fondali sono infatti ricchi di specie ittiche, quali ad esempio polpi, murene e aragoste ma anche coralli e anemoni.
Come arrivarci: giunti al Km 5+900 della Via Panoramica (Strada Provinciale 65) di Porto Santo Stefano, imboccare sulla destra la strada asfaltata (come Cala del Gesso) che dopo 1,5 Km conduce a un cancello, alla cui destra si diparte un viottolo pedonale che in circa 15 minuti porta alla scogliera di Cala del Bove.

Gitavillage Argentario

PUNTA NERA
E’ una piccola spiaggia che si sviluppa a ridosso della scogliera che porta a Porto di Santo Stefano.
Come arrivarci: accesso dalla spiaggia della “Bionda” percorrendo la scogliera in direzione Porto Santo Stefano.
Parcheggio: lasciate le macchine al parcheggio del porto o al Pozzarello.
Venti: esposizione ai venti da nord e nord-est (Tramontana e Grecale).
Note particolari: sembra una spiaggia privata però non lo è.

LA CANTONIERA
Spiaggia libera e stabilimento balneare. Una delle spiagge preferite dei residenti.
Come arrivarci: si raggiunge percorrendo la strada costruita sulla sede dell’ex ferrovia sia da Porto Santo Stefano (dopo la prima galleria) sia dal Pozzarello (dopo due gallerie).
Parcheggio: le gallerie spesso sono chiuse al traffico. Lasciate le vostre macchine al parcheggio del porto o al Pozzarello.
Venti: esposto ai venti settentrionali (Tramontana e Maestrale).

IL MOLETTO
Spiaggia libera e stabilimento balneare.
Come arrivarci: accesso diretto da Via del Molo (Capitaneria di Porto).
Parcheggio: Lungomare dei Navigatori, Porto Santo Stefano.
Venti: esposizione a Maestrale, Tramontana e Grecale

CONSIGLIATI PER TE:

Menu